giovedì 31 dicembre 2015

Carità e pace per vincere l'indifferenza



 

“La carità, figlie, è il vostro distintivo.
Essa è il felice tronco che produce infiniti rami di virtù.
Arido che diventi il tronco,
si seccano a poco a poco tutti i suoi frutti
e la pianta muore.
E prima di tutto questa rara virtù genera unione e pace.
 
Vi voglio fonti di pace.”
 (dalle “Istruzioni” della beata Elisabetta Vendramini)

Carissimi Giovani,

alle soglie del nuovo anno, lasciamo che il nostro cuore accolga nuovi semi di amore e pace, misericordia e giustizia, per vincere l’indifferenza, responsabile delle ingiustizie, degli squilibri sociali, dei conflitti e delle violenze, cui ci richiama anche papa Francesco nel suo Messaggio per la XLIX Giornata Mondiale della Pace .

La pace è un frutto dello Spirito Santo: invochiamone il dono da Gesù, Principe della Pace, che percorre la nostra storia, personale e collettiva,  e la riempie del suo Spirito.

Accogliamo la pace che ci viene dal Signore, lasciamocene riempire per riversarla su quanti ci sono vicini.

E per tutti il 2016 sia un anno fecondo di frutti di solidarietà e compassione, di comunione e fraternità.
Un anno in cui scoprire dove e come il Signore ci chiama a essere fonti, strumenti della Sua pace.
Buon anno… buon cammino!
suor Ilaria

Nessun commento:

Posta un commento