lunedì 21 dicembre 2015

#stupore del sì

Visitazione di Maria a sua cugina Elisabetta...."beata tu che hai creduto"!

Care ragazze e cari ragazzi,

nelle tappe della formazione alla vita consacrata a Dio c'è anche lo juniorato, tempo che va dalla prima professione a quella perpetua per sempre: è un tempo caratterizzato dalla totalità del dono ma anche dalla temporaneità...mi spiego meglio!
Sabato ho sperimentato nuovamente la grazia che viene dal rinnovare il mio sì al Signore, per un altro anno, nuova tappa del cammino che a Dio piacendo mi porterà alla professione perpetua.
E' stato una celebrazione semplice ma carica della grazia di Dio e mi piace condividere con voi una parte dell'invocazione che il celebrante dice prima della rinnovazione, che dice con parole di uomini quanta grazia Dio effonde su di noi suoi figli:
"Padre Santo, che per la pienezza della tua misericordia hai posto la tua divina compiacenza su questa tua diletta figlia, custodiscila nel tuo nome e donale la pace che realizza, la gioia che illumina, la bontà che trasforma, la fedeltà che non devia."

Questi giorni ci sta accompagnando la figura di Maria, che accoglie il desiderio di Dio nella sua vita e che porta la sua gioia e il suo stupore anche alla cugina Elisabetta; pregate per me come dice papa Francesco, perché anch'io con la mia vita testimoni la gioia di essere stata chiamata da Dio e di avergli risposto, non senza stupore! per l'immensità del dono che ho ricevuto!

A presto! sr Anna

Nessun commento:

Posta un commento