mercoledì 10 febbraio 2016

Nel povero...


Care ragazze,
iniziamo questo tempo di Quaresima, tempo favorevole, per aprire i nostri occhi e il nostro cuore all'incontro di Gesù Cristo che si è donato totalmente per noi, fino a morire sulla Croce...il segno che il sacerdote farà sulla nostra fronte ci ricordi l'amore immenso di Dio e il "debito d'amore" che noi abbiamo verso di Lui. Senza abbatterci, con cuore che palpita di Lui, possiamo servirLo nei fratelli e nelle sorelle! Papa Francesco ci incoraggia a compiere le opere di misericordia corporali e spirituali proprio perché lì Gesù diventa nuovamente visibile...e sarà gioia, la gioia di Gesù Risorto.

"Nel povero, infatti, la carne di Cristo «diventa di nuovo visibile come corpo martoriato, piagato, flagellato, denutrito, in fuga... per essere da noi riconosciuto, toccato e assistito con cura»....."
"È infatti proprio toccando nel misero la carne di Gesù crocifisso che il peccatore può ricevere in dono la consapevolezza di essere egli stesso un povero mendicante. Attraverso questa strada anche i “superbi”, i “potenti” e i “ricchi” di cui parla il Magnificat hanno la possibilità di accorgersi di essere immeritatamente amati dal Crocifisso, morto e risorto anche per loro. Solo in questo amore c’è la risposta a quella sete di felicità e di amore infiniti che l’uomo si illude di poter colmare mediante gli idoli del sapere, del potere e del possedere." dal messaggio per la Quaresima di papa Francesco.

Buon cammino, alla sua sequela, servendo Gesù nei poveri!

sr Anna 






Nessun commento:

Posta un commento