mercoledì 1 aprile 2020

Cara madre Elisabetta



Cara Madre Elisabetta, 
sono passati 160 anni dal giorno in cui sei entrata nella Vita eterna ed hai lasciato nella storia la tua Famiglia. Ogni sera, al Vespro, leggo l’agenda facendo memoria delle tue figlie e nostre sorelle che sono con te in cielo. Ogni anno mi impressiona, da gennaio in poi, ritrovare le figlie che ti hanno preceduta in quel 1860, figlie così care al tuo cuore, intime a te, e care pure al nostro ricordo: suor Teresa Gagliardi (7 gennaio), la tua Giuseppina Viero (12 gennaio), suor Elena Battizzocco (13 gennaio), suor Donata Bee (1 febbraio). Come sarà stato il tuo cuore davanti al Padre, di cui ti sei sentita più volte oggetto del suo compiacimento, un Padre che sembrava mietere più che seminare? E come si saranno sentite le suore, attorno al tuo letto, quando te ne sei andata, nell’ora prima del 2 aprile, di lunedì, aprendo la settimana santa di quell’anno? e dietro di te, ancora di corsa verso il cielo, altre sorelle: suor Rosa Iseppi (3 aprile), suor Teresa Tonet (4 aprile), suor Elisabetta Pellizzioli (10 aprile). Come si saranno sentite suor Antonia, suor Placida, suor Fortunata? Smarrite, perse, impotenti, disorientate? Il senso paralizzante della morte e dell’incertezza? Il disorientamento che, con tutti gli uomini, viviamo pure noi, Madre, di fronte a questo dolore che flagella il mondo. Paura e morte entrati prepotentemente nella vita dell’umanità in questa quaresima che accompagna i nostri passi in un digiuno mai pensato prima: digiuno dell’Eucarestia, digiuno delle relazioni, digiuno degli abbracci, digiuno del commiato. Anche la quaresima del 1860 dev’essere stata disorientante per le nostre sorelle di allora. 
Ma, ti abbiamo persa o ti abbiamo riavuta? 
Chi crede in me anche se muore vivrà dice Gesù a Marta. 




La sera del 1 aprile celebriamo il transito da questa terra al Cielo di Elisabetta Vendramini.
In questo tempo particolare, nel 160° anniversario della sua morte avvenuta il 2 aprile 1860, ci uniamo in comunione di preghiera con tutta l'umanità che soffre, piange, alza la sua voce al Signore della Misericordia.

Dal 2 al 9 aprile 2020 desideriamo supplicare insieme il Signore di concedere all'umanità, per l’intercessione di madre Elisabetta Vendramini, la liberazione dalla pandemia, attraverso una novena.

Madre Elisabetta, prega per noi!




suor barbara
barbara.danesi@elisabettine.it

Nessun commento:

Posta un commento